Rose Cinesi e suoi Ibridi

Durante il sedicesimo secolo visitatori occasionali della Cina e di altre parti dell’Estremo Oriente segnalarono la presenza di rose dotate di un lungo periodo di fioritura. Più tardi nel diciottesimo secolo quando i viaggi divennero più frequenti venne fatta raccolta di materiale botanico. Da fine 700 quindi queste rose portarono la rifiorenza in Europa con la creazione  di ibridi rifiorenti.

Sono rose estremamente graziose, con fioritura continua e costante per tutta la stagione. Formano arbusti dal portamento leggero ed arioso, ma possono variare notevolmente di altezza a seconda delle condizioni in cui vengono coltivate. Generalmente i rami e le foglie giovani sono colore rosso prugna. E’ caratteristica di queste rose avere il colore che si intensifica con la maturazione dei fiori. La fioritura più bella è la prima e quella autunnale. La fragranza dei fiori è forte tendente al dolce e al fruttato. Questa classe di rose richiede una potatura minima.

Camelia Rose – Prévost, 1830

Cecile Brunner – Pernet-Ducher, 1881

Odorata – Origini sconosciute

Old Blush – Introdotta in Europa nel 1789

Pompon de Paris – Intorno al 1839

Sanguinea – Origini intorno al 1824

Serratipetala – Jaques, 1831

Sophie’s Perpetual – Reintrodotta da Humprey Brooke nel 1960

RAMPICANTI

Bloomfield Abundance – Thomas, 1920

Cecile Brunner ramp. – Hosp, 1894

 

Share